×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View Privacy Policy

View e-Privacy Directive Documents

View GDPR Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

Condizioni generali di contratto di Race Seats


1.Ambito di validità
1.1Tutte le forniture, le prestazioni e le offerte di Race Seats sono disciplinate esclusivamente dalle presenti condizioni contrattuali. E' espressamente esclusa qualsiasi diversa disposizione indicata dal cliente in base ad un richiamo da questi fatto alle proprie condizioni contrattuali o di acquisto. Tale clausola si applica anche nel caso in cui Race Seats adempia al contratto senza riserve pur essendo a conoscenza del richiamo fatto dal cliente alle proprie diverse condizioni contrattuali.
1.2Non esistono ulteriori accordi collegati alle presenti condizioni generali. Qualsiasi modifica delle presenti condizioni dovrà essere confermata per iscritto da Race Seats. Quanto qui indicato si applicherà anche ai fini dell'abrogazione della presente clausola.
2.Offerta e conclusione del contratto
2.1Le offerte di Race Seats non sono impegnative, nè vincolanti. Salvo diverso accordo, i prezzi si intendono come prezzi netti, franco fabbrica comprensivi dell'imballaggio standard di Race Seats. I prezzi dovranno essere corrisposti dal cliente maggiorati dell'IVA prevista dalla legge, dei costi di spedizione, delle spese doganali, nonchè di eventuali ulteriori tasse d'importazione.
2.2Le caratteristiche previste in disegni o in illustrazioni, le misure, i pesi, nonchè ogni altra caratteristica indicata in cataloghi, in listini, o in altro materiale pubblicato da Race Seats rappresentano una caratteristica promessa solo se espressamente indicata come tale.
3.Esecuzione degli obblighi di consegna e accettazione
3.1Salvo diverso accordo espresso, le date ed i termini di consegna non sono vincolanti.
3.2Nel caso in cui, per cause non imputabili a Race Seats, quest'ultima o un suo fornitore risultino, temporaneamente o permanentemente, impossibilitati ad effettuare la consegna o a effettuarla secondo condizioni economicamente sostenibili (a titolo esemplificativo, nel caso in cui si verifichino difficoltà di approvvigionamento di materiali, guasti di funzionamento, scioperi, serrate, mancanza di mezzi di trasporto, ordine delle autorità e, in generale, in tutti i casi di forza maggiore), Race Seats sarà sollevata dagli obblighi di consegna per tutta la durata dell'impedimento e per tutto il tempo in cui si protraggono gli effetti ad esso conseguenti. Nel caso in cui si verifichi un tale impedimento, Race Seats dovrà informare immediatamente il cliente, Laddove l'impedimento si protragga per più di tre mesi, il cliente, previo congruo preavviso, avrà la facoltà di risolvere il contratto limitatamente alla parte fino a quel momento non ancora eseguita.Race Seats avrà il diritto di risolvere il contratto nel caso in cui l'impedimento determini un eccessivo accumulo di ordini o nel caso in cui le condizioni economiche siano, per altre
ragioni, mutate notevolmente.
3.3Nel caso in cui, essendosi verificate le sopra citate circostanze, Race Seats non disponga di quantità di merce sufficienti a soddisfare tutti i clienti, Race Seats avrà la facoltà di ridurre qualsiasi fornitura secondo proprio ragionevole giudizio e rimanendo conseguentemente libera dagli obblighi relativi.
3,4Race Seats avrà diritto di effettuare in qualsiasi momento forniture e prestazioni rateali. Race Seats avrà inoltre il diritto di discostarsi dalla fornitura concordata nella misura in cui ciò sia ragionevole ed opportuno per il cliente.
3.5Il cliente dovrà collaborare nell' accettazione della fornitura ed informare tempestivamente Race Seats in merito ad eventuali circostanze che possano ostacolare la consegna della fornitura.
3.6Nel caso in cui la spedizione o la consegna delle merci venisse ritardata per cause imputabili al cliente, Race Seats – trascorso un mese dalla comunicazione che la merce è pronta per la spedizione o la consegna e per ogni mese di stoccaggio iniziato – avrà il diritto di fatturare al cliente i costi derivanti dallo stoccaggio e, in caso di stoccaggio in magazzini Race Seats, almeno l' 1% dell'importo indicato in fattura, salva la possibilità del cliente di dimostrare che il ritardo non abbia determinato alcun danno o che abbia determinato un danno minore.
4 trasferimento del rischio
4.1Il rischio di danni accidentali passa al cliente al momento della consegna della merce alla persona incaricata del trasporto o nel momento in cui Race Seats segnala al cliente che la merce è pronta per la spedizione e la consegna al corriere.
4.2La spedizione eseguita da Race Seats nell' adempimento di specifiche istruzioni fornite dal cliente avviene a rischio e pericolo di quest'ultimo. Race Seats sarà responsabile unicamente secondo le disposizioni si cui al punto 5 delle presenti condizioni generali.
4.3Qualsiasi eventuale accordo relativo ai costi di trasporto e di assicurazione sono pure clausole di spesa che non incidono sul trasferimento del rischio.
4.4Su richiesta del cliente ed a spese di quest'ultimo, la spedizione sarà assicurata da Race Seats contro danni derivanti da trasporto, rottura, incendio e sinistro.
4.5Nel caso in cui siano concordati Incoterms, si applicherà di volta in volta la versione più recente degli stessi.
4.6Alla data odierna vengono applicati gli Incoterms 2000 con condizioni di trasporto Ex works (EXW).
5 Garanzia per difetti/Responsabilità
5.1Race Seats garantisce che la merce fornita è esente da difetti e libera da qualsiasi vincolo giuridico che ne possano impedire o ridurre in misura non trascurabile l'idoneità all'uso. Sono esclusi i difetti causati dall’usura del prodotto, da un uso improprio, da un montaggio errato, da modifiche non autorizzate eseguite dal cliente o da altre circostanze a queste simili che siano sotto il diretto controllo del cliente.
5.2La garanzia per difetti si prescrive in un anno dalla consegna della merce. Lo stesso termine di prescrizione si applica ai diritti nascenti dalla
responsabilità per il fatto illecito derivante dai difetti della merce. In caso di responsabilità per violazione di obblighi accessori o preliminari ad impegni contrattuali o in caso di responsabilità per atto illecito non derivante dai vizi della merce, i diritti del cliente si prescrivono nel termine di due anno dalla fornitura.
5.3Nel caso in cui il cliente sia un rivenditore, la garanzia per vizi sarà riconosciuta a condizione che il cliente abbia adempiuto immediatamente e correttamente agli obblighi di esaminare la merce e di denunciare i vizi. Tale disposizione si applicherà anche ed in particolare con riferimento a forniture incomplete. Il cliente dovrà consentire a Race Seats di eseguire un ragionevole ed adeguato esame del difetto.
5.4Nel caso in cui la merce sia difettosa, Race Seats avrà, a propria scelta, la facoltà di eliminare il vizio o di effettuare una nuova fornitura. Laddove Race Seats, per motivi ad essa imputabili, non sia in grado di eliminare il vizio o di eseguire una nuova fornitura o si rifiuti di attivarsi o ritardi oltre un ragionevole termine nell'attivarsi oppure nel caso in cui, per qualsiasi altra ragione, non venga eliminato il difetto, nè fornita nuova merce, il cliente avrà la facoltà, a propria scelta, di risolvere il contratto o di ottenere una riduzione corrispondente del prezzo d'acquisto.
5.5Il diritto di restituire la merce, laddove riconosciuto al cliente,potrà essere esercitato solo in accordo con Race Seats e secondo le istruzioni dalla stessa fornite.
5.6Il diritto del cliente di risolvere il contratto in caso di difetti della merce è escluso in tutti i casi in cui il cliente non sia in grado di restituire la merce ricevuta, sempre che l'impossibilità non derivi dalla natura della merce o da causa imputabile a Race Seats o il difetto non si si manifesti sino al momento della lavorazione o trasformazione della merce.In caso di fornitura di merce difettosa o di una fornitura incompleta, il cliente potrà risolvere l'intero contratto e richiedere il risarcimento dei danni (anzichè insistere per il corretto adempimento dell'intera prestazione) solo nell'ipotesi in cui obiettivi confermino che egli non abbia più alcun interesse nell'adempimento.
5.7Fatto salvo quanto previsto dai successivi paragrafi da 5.8 a 5.11, sono esclusi indipendentemente dalle ragioni giuridiche su cui si basano reclami del cliente diversi da quelli previsti nei paragrafi da 5.1 a 5.6. La stessa disposizione si applica con riferimento alle responsabilità derivanti da pareri, indicazioni e informazioni. Race Seats non risponde pertanto dei danni che non siano direttamente connessi alla merce fornita; in particolare Race Seats non risponde per mancato guadagno, nè per altre perdite economiche in cui il cliente dovesse incorrere.
5.8L' esclusione dalla responsabilità sopra prevista non si estende alle ipotesi di dolo o colpa grave di Race Seats, della sua direzione o dei soggetti responsabili dell' adempimento delle obbligazioni. Essa non si applica, inoltre, nell'ipotesi in cui il cliente, anzichè richiedere l'esatto adempimento della fornitura, si avvalga del diritto di richiedere il risarcimento dei danni derivanti dalla mancanza di una caratteristica promessa della merce, da un difetto dolosamente taciuto da Race Seats o in caso di morte, lesioni personali o danni alla salute.
5.9L'esclusione dalla responsabilità sopra prevista non si applica nel caso in cui Race Seats abbia violato un obbligo contrattuale essenziale o nel caso in cui sussista un'impossibilità originaria nota o che avrebbe dovuto essere nota a Race Seats al momento della stipulazione del contratto. In tale ipotesi la responsabilità di Race Seats sarà limitata ai danni contrattuali, restando invece esclusa nelle altre ipotesi conformemente a quanto previsto al paragrafo 5.7.
5.10L'esclusione dalla responsabilità sopra prevista non si applica con riferimento ai diritti riconosciuti dalla legge in caso di responsabilità derivante da prodotto. Nel caso in cui non si applichi la limitazione di responsabilità di cui al paragrafo 5.9, la responsabilità di Race Seats derivante da prodotto è limitata alle prestazioni sostitutive. Race Seats risponderà fino all'ammontare della fornitura.
5.11Nelle ipotesi sopra citate in cui non risultino applicabili le esclusioni di responsabilità (paragrafi da 5.8 a 5.10), in deroga a quanto stabilito al paragrafo 5.2, si applicheranno i termini di prescrizione legale.
5.12I diritti di garanzia per difetti che possono essere esercitati nei confronti di Race Seats spettano unicamente al cliente e non sono cedibili.
5.13Le stesse esclusioni e limitazioni di responsabilità di Race Seats si estendono anche alla responsabilità personale dei suoi dipendenti,
collaboratori, rappresentanti, persone impegnate nell' adempimento delle obbligazioni contrattuali.
6.Responsabilità derivante dal prodotto
6.1Nel caso in cui il cliente venda la merce fornita da Race Seats o i prodotti realizzati impiegando tale merce, tali vendite dovranno essere documentate in modo che sia possibile individuare gli acquirenti. Il cliente ha l'obbligo di ottenere il medesimo impegno da parte dei propri clienti nella misura in cui la documentazione necessaria sia per questi possibile e ragionevole.
6.2Il cliente fornirà a Race Seats ogni ragionevole supporto nella difesa contro ogni azione che dovesse essere promossa in caso di responsabilità derivante da prodotto. In particolare il cliente fornirà a Race Seats, su richiesta di quest'ultima, le necessarie informazioni concernenti le modalità di lavorazione della merce di Race Seats e comunicherà la percentuale della merce fornita da Race Seats che risulti presente nei prodotti realizzati dal cliente stesso.
6.3Il cliente informerà tempestivamente Race Seats in merito a qualsiasi azione o altra irregolarità connessa alla merce fornita da Race Seats.
7. Diritti di proprietà industriale ed intellettuale
7.1Nel caso di azioni promosse contro il cliente aventi ad oggetto la violazione di diritti di proprietà industriale e intellettuale derivante dalle merci fornite da Race Seats, il cliente dovrà informare immediatamente Race Seats, nonchè tenerla costantemente informata, in merito a tutte le questioni riguardanti tali azioni e, in particolare, dovrà mettere a disposizione di Race Seats le informazioni ed i documenti a tal fine necessari. Il cliente nominerà un difensore o un difensore brevettualista autorizzato da Race Seats per l'assistenza legale necessaria con riferimento a tali controversie. Il cliente sarà inoltre libero di nominare anche un ulteriore difensore.
7.2Race Seats non avrà alcun obbligo di verificare se le specifiche indicate dal cliente violino o meno diritti di proprietà industriale o intellettuale di terzi.
7.3Race Seats, senza alcun obbligo di preavviso e trascorso un anno dall'ultima fornitura, avrà la facoltà di distruggere le maschere personalizzate progettate per il cliente.
7.4Salvo diverso accordo, al cliente è riconosciuto un diritto di uso non esclusivo e non trasferibile sulle maschere personalizzate.
8.Riserva di proprietà
8.1La merce rimane di proprietà di Race Seats fino a quando non siano stati saldati tutti i crediti che essa vanta, per qualsiasi ragione, nei confronti del cliente in relazione al rapporto contrattuale ivi compresi i crediti futuri (merce con riserva di proprietà). La stessa disposizione si applica anche quando alcuni o tutti i crediti di Race Seats siano stati assunti in un rapporto di conto corrente e il saldo sia stato chiuso e riconosciuto.
9.Prezzi e Pagamenti
9.1E’ consentito un aumento dei prezzi stabiliti di comune accordo tra le parti laddove il termine di consegna concordato sia superiore a quattro mesi e se (e nella misura in cui) siano aumentati i costi interni (ad esempio in caso di aumenti dei costi per materiali, salari, tasse d’importazione e imposte). Se l’aumento dei prezzi risulta superiore al 5% il cliente avrà la facoltà di recedere dal contratto mediante comunicazione scritta entro una settimana decorrente dal ricevimento della comunicazione relativa all’aumento dei prezzi.
9.2Tutte le fatture di Race Seats dovranno essere interamente saldate entro la data di spedizione della merce. Salvo diverso accordo, tale termine di pagamento o quello diversamente concordato, non sarà valido nel caso in cui con una fornitura, l’importo dovuto a Race Seats che sia o meno in scadenza superi l’importo massimo di credito comunicato al cliente prima della stipula del relativo contratto. In questo caso, l’importo in eccedenza rispetto al limite massimo di credito dovrà essere corrisposto immediatamente. Tale clausola non pregiudica in alcun modo i diritti di Race Seats stabiliti dal paragrafo 9.5 delle presenti condizioni generali.
9.3Nonostante le diverse disposizioni del cliente, Race Seats avrà la facoltà di imputare i pagamenti innanzitutto ai debiti più antichi. Nel caso in cui siano stati sostenuti costi e siano maturati interessi, Race Seats potrà imputare i pagamenti prima ai costi, poi agli interessi e per ultimo all’ obbligazione principale. In caso di assegni o cambiali, il pagamento si ritiene effettuato solo una volta incassato il titolo. Tutti i costi derivanti dall’ accettazione di assegni e cambiali saranno a carico del cliente. Race Seats non risponde della puntuale e corretta presentazione, elevazione di protesto e notifica.
9.4Nel caso di ritardo nei pagamenti da parte del cliente, Race Seats ha la facoltà di addebitare, a partire dal momento in cui si verifica il ritardo, interessi dell’8% superiori al tasso di base. Race Seats si riserva il diritto di agire per ulteriori danni eventualmente subiti in conseguenza del ritardo del cliente nei pagamenti.
9.5Nel caso in cui, successivamente alla stipulazione del contratto, il cliente risulti inadempiente agli obblighi di pagamento, in particolare se non consenta l’incasso di un assegno o sospenda i pagamenti o nel caso in cui Race Seats venga a conoscenza di circostanze tali da mettere seriamente in dubbio la solvibilità del cliente, Race Seats avrà la facoltà di richiedere immediatamente il pagamento del debito residuo anche se non ancora scaduto. Tale disposizione si applicherà anche nel caso in cui Race Seats gli assegni non siano stati accettati. E’ fatto salvo il diritto del cliente di sollevare eccezioni, sempre che le stesse non si basino sul fatto che il termine entro cui eseguire il pagamento non sia ancora scaduto. Nei casi sopra descritti ha il diritto di subordinare eventuali forniture a pagamenti anticipati o alla presentazione di garanzie. Tale facoltà sussiste anche nel caso in cui con una fornitura il volume dei crediti spettanti a Race Seats -siano o meno scaduti si superi l’importo massimo di credito comunicato al cliente prima della stipula del relativo contratto. A ciò fa eccezione l’ipotesi in cui Race Seats avrebbe
dovuto riconoscere tale circostanza al momento della stipulazione del contratto oppure l’ipotesi in cui il cliente riduca il saldo dei crediti in misura tale che con la fornitura in questione non si raggiunga l’importo massimo di credito.
9.6Il cliente ha il diritto di eseguire compensazioni o trattenute solo nei casi in cui la contropretesa giustificherebbe dette compensazioni o trattenute non sia contestata o sia stabilita per legge.
10.cancellazione degli ordini
10.1Gli ordini trasmessi a Race Seats potranno essere cancellati solo previo consenso di quest’ ultima, che sarà concesso esclusivamente in caso sussistano circostanze eccezionali.
10.2Nel caso in cui Race Seats acconsenta alla cancellazione dell’ordine su richiesta del cliente, quest’ultimo dovrà di norma pagare i costi di cancellazione nella misura stabilita dalla tabella sotto riportata. I tempi di cancellazione indicati nella tabella citata si calcolano sulla base della differenza tra il primo termine di consegna indicato da Race Seats e la settimana in cui Race Seats riceve la richiesta di cancellazione. Laddove la data di consegna sia stata successivamente anticipata su richiesta del cliente, tale data sarà quella da considerare per stabilire i costi di cancellazione ai sensi della tabella citata. Dovrà farsi riferimento alla tabella sotto riportata solo con riferimento agli ordini che abbiano ad oggetto le merci ivi indicate. Sarà invece necessario uno specifico accordo in caso di cancellazione degli ordini aventi ad oggetto merci diverse da quelle indicate nella tabella citata.
Selle, tamponi, stampi, fustelle



Tempo di cancellazione in Costi dovuti per la cancellazione in
settimane di calendario % sul prezzo d’acquisto
0-4 100
5-8 80
9-10 60
11-17 25
18 e oltre 0


11.Legge applicabile, foro competente, limitazioni all’esportazione, sdoganamento
11.1I rapporti giuridici tra Race Seats ed il cliente sono disciplinati dalla legge della Repubblica Italiana.
11.2Qualora singole clausole delle presenti condizioni di contratto fossero o divenissero invalide ai sensi del diritto italiano applicabile o di un diritto nazionale vigente nel paese in cui ha sede il cliente la cui applicazione non possa essere efficacemente esclusa a norma del presente paragrafo, tale invalidità non pregiudicherà la validità delle altre disposizioni. La clausola invalida dovrà essere sostituita con una disposizione che corrisponda all’ obbiettivo economico che Race Seats e il cliente si sono prefissati.
11.3Nel caso in cui le merci fornite siano soggette a controlli di esportazione italiani, europei e/o extraeuropei, il cliente dovrà osservare le relative disposizioni in caso di esportazione o riesportazione della merce. Nel caso in cui le merci fornite siano esportate senza il pagamento di alcun dazio su richiesta del cliente, quest’ultimo sarà responsabile per qualsiasi conseguente richiesta rivolta dall’amministrazione doganale nei confronti di Race Seats.